fbpx
Italia/Treviso  
Stefano Boeri Architetti

Residenza Cà delle Alzaie: modello di rigenerazione urbana

Il progetto di rigenerazione urbana e sostenibilità ambientale del nuovo complesso residenziale è a firma dello studio Stefano Boeri Architetti. Con un’attenta progettazione e un’accurata scelta dei materiali si è conseguito la più alta classificazione energetica, anche grazie all’ausilio dei laterizi Wienerberger

In prossimità del centro storico di Treviso, l’intervento di recupero e rigenerazione urbana del sito a cura dello studio Stefano Boeri Architetti ha trasformato l’area con l’insediamento di un nuovo complesso residenziale, in un contesto degradato, caratterizzato dalla presenza di un’area industriale dismessa.
L’intervento delle residenze Cà delle Alzaie prosegue il percorso di ricerca e progetto di Forestazione Urbana che Stefano Boeri descrive così: “Al posto di una fabbrica abbandonata, tre piccoli edifici sulla riva del fiume ospitano sulle loro facciate 120 alberi e 400 arbusti che da soli sono in grado di produrre più di 2,7 tonnellate di ossigeno all’anno. Una presenza discreta che ricompone il rapporto tra la città di Treviso, a due passi dalle antiche mura, e il fiume Sile”. L’equilibrio tra l’architettura dei tre nuovi edifici residenziali e la natura del contesto circostante è stato perseguito attraverso un’attenta progettazione e un’accurata scelta dei materiali che hanno permesso il conseguimento della più alta classificazione energetica.
I laterizi Wienerberger sono stati impiegati nella realizzazione dell’involucro esterno, grazie alla rispondenza alla sostenibilità ambientale dei suoi materiali conformi ai Criteri Minimi Ambientali (CAM) e alla Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD).
Con il loro affaccio privilegiato sul fiume Sile, i fabbricati residenziali si articolano in tre distinti corpi di fabbrica con sette piani fuori terra e una piastra parzialmente interrata che occulta alla vista il piano dei garage e al contempo conforma il livello superiore in un ampio spazio verde a servizio delle residenze.
I tre edifici affiancati stabiliscono differenti relazioni sui due fronti principali: da un lato sono completamente immersi in un giardino privato mentre dall’altro definiscono un rapporto diretto con il parco fluviale e il sottostante percorso ciclo-pedonale che costeggia il fiume Sile.

 

 


Scheda tecnica del fabbricato

Oggetto: Riqualificazione e rigenerazione urbanaRiqualificazione e rigenerazione urbanaCa’ delle Alzaie
Località: Treviso
Committente: Cazzaro Costruzioni srl
Progetto architettonico: SBA – Stefano Boeri Architetti
Progetto strutturale: Giulio Contini
Progetto impiantistico: TFE – Ingegneria degli Impianti (elettrico);TFE – Ingegneria degli Impianti (elettrico);KLIMADESIGN (impianti idro-termico)
Progetto paesaggistico: Laura Gatti
Impresa di costruzione: Cazzaro Costruzioni srl
Cronologia: 2018-2021
Superficie:

1.753 m2

Costo: € 20.000.000
Foto: Andrea Pertoldeo

 

Caratteristiche e prestazioni del blocco in laterizio - Porotherm BIO inc 25-30/19 di Wienerberger

Tipologia Muratura da tamponamento
Spessore 25 cm
Resistenza a compressione dei blocchi ai carichi verticali fbm = 16,5/15 MPa
Trasmittanza parete 0,188 W/m2K
Sfasamento  12,44 h
Massa areica 360 kg/m2
Attenuazione  0,28
Capacità termica periodica lato interno K1 47,58 kJ/m2K
Potere fonoisolante Rw 49 dB